News
HANDANOVIC Samir

Dati biografici

NomeHandanovic Samir
Nato14/07/1984 (Lubiana )
Nazionalitàslovena
Altezza191 cm
Peso88 kg
SquadraInter
RuoloPortiere

Carriera

Squadre di club

2003-2004Domzale7 (--)
2004-2005Udinese3 (-2)
2005-2006Treviso3 (-6)
2006-2007Rimini39 (-36)
2007-2008Udinese35 (-45)
2008-2009Udinese34 (-45)
2009-2010Udinese37 (-57)

Commenti degli utenti

#1 - esrew
28/11/2012

Sul gol non avrebbe 'sacrificato' allungo di spalla e braccio se fosse andato a due mani?
#2 - esrew
19/11/2012

L'uscita a valanga sul secondo gol però è di quelle 'a pesce' che condannate...inoltre secondo me fa un po' di casino con i difensori,tutti e 3 a scivolare verso l'avversario facendosi tagliare fuori un po' troppo agevolmente.
#3 - wery
30/10/2012

Non mi sembra di aver visto il ginocchio giù...speriamo ci 'risparmi' almeno quello!
#4 - Redazione (admin)
29/10/2012

Si, avevamo notato l'uscita in piedi (o quasi abbozzandola con un ginocchio giù?) sulla quale si gira leggermente con la testa per timore dell'impatto. Vedremo se tenderà a farne altre simili. Quanto ai rinvii con le mani e/o con i piedi, siamo perfettamente d'accordo sulla loro importanza, ma Handanovic è arrivato all'Inter perchè ha parato tanto e bene con l'Udinese, e non per i rilanci, pur efficaci. Ciao e grazie!
#5 - wery
29/10/2012

Giusto per completare la "valutazione", lunghissimi e chirurgici i rilanci con le mani, da uno dei quali nasce il terzo gol interista. E' vero, voi sottolineate che è importante che il portiere pari, e la sua "veste offensiva" stia per così dire un po' in secondo piano, però ha dato una grossa mano nelle ripartenze in contropiede dei compagni in svariate occasioni, aprendo spazi importanti con rilanci ben pensati e ottimamente eseguiti.
#6 - wery
28/10/2012

Anche nel finale, sta in piedi a "murare" un passaggio al centro dove credo potesse essere possibile l'uscita a valanga, o quantomeno in copertura completa sulla calciata, in tuffo. Il pallone sfila al centro, e poi viene liberato. Ma stando in piedi ha creato quella situazione in cui, o gli miravano le gambe, o il pallone sarebbe passato. E infatti è passato.Un po' come la parata effettuata col Torino, nel quale, giustamente dite, è rimasto completamente in piedi sperando solo che lo colpissero
#7 - wery
28/10/2012

Al di là della marcatura, secondo me difesa troppo "schiacciata" al momento del cross di Diamanti. Quando il pallone arriva lì, è come fosse una punizione battuta dal vertice dell'area. Come dite voi, per creare lo spazio d'intervento al portiere, la difesa deve salire assieme al portiere stesso. Ma fate notare che Handanovic a volte li lascia troppo "schiacciati" anche sulle punizioni contro...non sono sicuro abbia dato loro disposizione di salire. Chiaro che, come dite su Gillet, son sofismi.

Lascia il tuo commento su Handanovic Samir
Nome:
Commento: (caratteri rimanenti )

Handanovic Samir

Commento di Atalanta-Inter 1-1

Pubblicato Domenica 17/01/2016

Clicca qui per vedere il video della partita Atalanta-Inter 1-1

Handanovic sta proseguendo il suo campionato ad altissimi livelli.

Inizia con una respinta col corpo su forte tiro in diagonale di Dramè.

Sul gol invece è ingannato dal tocco del difensore. Stava coprendo con il corpo specchio della porta. Dopo torneremo su questo concetto.

Rimedia a un errore di un compagno respingendo a tu per tu con Monachello, in posizione molto raccolta.

Nel secondo tempo tre grandi interventi: il primo in reattività "esplode" (come diciamo noi) su bordata di Monachello; poi su colpo di testa di Toloi in zona primo palo da calcio d'angolo mette sopra la traversa, infine con un grandissimo intervento in copertura volante su Cigarini.

Soffermiamoci su questo intervento. Abbiamo sbirciato un po' i social e ne abbiamo lette di tutti i colori. Eccezionale,  fortunato, gli ha tirato addosso, se usciva a croce come Neuer, ottimo attacco di palla...

In realtà Cigarini sta apprestandosi a calciare al volo all'altezza del palo, con un pallone che gli arriva dalla parte opposta. Handanovic sta recuperando posizione e a quel punto ha alcune alternative: 1) fare quello che ha fatto 2) Rimanere fermo cercando di reagire al tiro se gli arriva a portata di mano 3) fare l'uscita a croce (sic).

Handanovic sceglie di chiudere lo specchio della porta andando incontro all'avversario in modo da mettergli pressione nel tiro e tentare di coprire il maggior spicchio di porta possibile. Lo fa nella maniera giusta in quanto la palla è rimbalzante e viene colpita a mezz'altezza per cui, a meno che l'avversario non sbagli nel colpire il pallone, esso non arriverà mai rasoterra. Questo tipo di intervento, parecchi anni addietro, da qualche allenatore dei portieri era definito in maniera colorita ma molto chiara in questo modo: quando sta per tirare e la situazione è disperata, fai "Tarzan"...

Ci preme sottolineare alcune cose:

1) non è un intervento in attacco alla palla. Chi insegna attacco alla palla insegna un movimento completamente diverso da questo (che noi condividiamo poco); ovvero insegna ad andare con le due mani a pancia sotto (a pesce, si diceva una volta) in modo da impattare il pallone con i palmi delle mani. E infatti il portiere che in allenamento uscisse in questo modo verrebbe ripreso dall'allenatore. Il problema di quel tipo di attacco alla palla però è che se il portiere è in ritardo di una frazione di secondo non copre specchio della porta in quanto si trova a pesce in avanti (lo potete riguardare andandovi a riselezionare il video di Genoa-Sampdoria di due domeniche fa dove Viviano prende gol in questo modo). Questo intervento invece consente di chiudere specchio della porta in due modi: sia avvicinandosi al tiratore sia posizionando il corpo in modo da coprire più centimetri quadrati possibile. 

2) qualcuno dice che Handanovic è stato fortunato. Noi diciamo che il portiere deve sempre avere un bel po' di fortuna su tutti i fronti. E' fortuna ogni volta che un colpo di testa da tre metri finisce nel raggio di intervento del portiere; è fortuna se lo colpisce a una caviglia o al piede (quando diciamo che il portiere respinge di piede); è fortuna quando, posizionandosi a croce, la palla lo colpisce. Il problema sta nel decidere cosa fare in una data situazione, un po' come l'uomo sul palo oppure no. E' una scelta: quando la si fa si sceglie se rischiare di più in una zona oppure in un'altra. Qui la scelta di Handanovic è stata quella di avventarsi contro l'avversario e chiudergli lo specchio: è evidente che si debba sperare che questo basti. Se Cigarini avesse "ciccato" la palla, questa sarebbe potuta ruzzolare rasoterra a due all'ora in porta. Allo stesso modo, il gol subito nel primo tempo è un esempio in cui Handanovic si tuffa in anticipo a coprire lo specchio ma la palla, toccata dal difensore, gli finisce sotto. Anzi, potremmo dire che concettualmente, è lo stesso tipo di intervento.

3) vogliamo soffermarci sull'uscita a croce. Intanto essa viene spesso insegnata da chi ha a cuore l'attacco alla palla con il paradosso che è il gesto il più passivo che si riesca ad immaginare. In questo caso Cigarini non era molto decentrato e aveva ancora tanto specchio di porta e in più, essendo un pallone calciato a mezz'altezza, la copertura con il ginocchio è sostanzialmente inutile se si presuppone che l'avversario calci bene il pallone e quindi il tiro parta a mezz'altezza. Di fatto l'uscita a croca, anche per chi la ama, in questo caso è concettualmente errata.

Parate concettualmente simili a questa le potete vedere in questa giornata andando a vedere le immagini relative alle parate di Belec (veramente ben fatta) e Sorrentino.

Ah, un'ultima cosa: è allenabile....


Ti piace questo commento? Condividilo!

Altri commenti su Handanovic Samir

Inter-Empoli 2-1 (08/05/2016)
Lazio - Inter 2-0 (02/05/2016)
Genoa - Inter 1-0 (22/04/2016)
Inter-Napoli 2-0 (18/04/2016)
Frosinone-Inter 0-1 (11/04/2016)
Inter - Torino 1-2 (06/04/2016)
Roma-Inter 1-1 (20/03/2016)
Inter-Bologna 2-1 (13/03/2016)
Juventus-Inter 2-0 (02/03/2016)
Inter-Sampdoria 3-1 (21/02/2016)
Fiorentina - Inter 2-1 (15/02/2016)
H-Verona - Inter 3-3 (08/02/2016)
Inter - Chievo Vr 1-0 (05/02/2016)
Milan-Inter 3-0 (31/01/2016)
Inter-Carpi 1-1 (25/01/2016)
Atalanta-Inter 1-1 (17/01/2016)
Inter-Sassuolo 0-1 (10/01/2016)
Empoli-Inter 0-1 (09/01/2016)
Inter - Lazio 1-2 (21/12/2015)
Udinese-Inter 0-4 (13/12/2015)
Inter-Genoa 1-0 (06/12/2015)
Napoli - Inter 2-1 (01/12/2015)
Inter - Frosinone 4-0 (23/11/2015)
Torino-Inter 0-1 (08/11/2015)
Inter - Roma 1-0 (01/11/2015)
Bologna-Inter 0-1 (28/10/2015)
Palermo - Inter 1-1 (25/10/2015)
Inter-Juventus 0-0 (19/10/2015)
Sampdoria-Inter 1-1 (04/10/2015)
Inter-Fiorentina 1-4 (28/09/2015)
Inter - H-Verona 1-0 (24/09/2015)
Chievo-Inter 0-1 (20/09/2015)
Inter-Milan 1-0 (13/09/2015)
Carpi - Inter 1-2 (01/09/2015)
Inter - Atalanta 1-0 (24/08/2015)

Archivio di Handanovic Samir

 
Powered by Informind
Copyright © 2011. All Rights Reserved. XHTML e CSS validated.