News

Il METODO VOTIPORTIERISERIEA

11/03/2018

IL METODO

IL METODO DI VOTIPORTIERISERIEA In vendita il metodo del fondatore ed autore di questo sito, Stefano Cordoni, per gettare le basi di impostazione del tuffo del portiere di calcio Calzetti&a...
Continua...

La tecnica

17/06/2018

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA…

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA… Come voi che ci seguite sapete bene, la nostra visione è piuttosto diversa da quella che oggi viene definita...
Continua...

Varie

28/11/2018

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI?

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI? MA NON FATECI RIDERE… Avvertenze: la lettura di questo articolo prevede il tempo di almeno mezz’ora, se lo si legge superficialmente sen...
Continua...

Il commento

14/06/2018

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (ABBIAMO FALLITO)

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (O QUASI): ABBIAMO FALLITO! Ebbene sì, signori. Abbiamo fallito nel nostro intento. Otto anni fa c’era qualcosa che non ci tornava nell’impostaz...
Continua...

L'intervista

28/01/2014

FABRIZIO LORIERI

INTERVISTA  A FABRIZIO LORIERI, PREPARATORE DEI PORTIERI DEL SASSUOLO.  E’ con noi il preparatore dei portieri del Sassuolo, Fabrizio Forieri, che molti ricorderanno, tra le alt...
Continua...

Le vostre domande

21/01/2012

LE VOSTRE DOMANDE (18 risposte)

nr.18 risposte             Gli utenti che ci invieranno domande di interesse generale troveranno risposta in questa rubrica. 18) Ant...
Continua...

TIRIAMO LE CONCLUSIONI

Il commentoPubblicato Mercoledì 04/05/2011

TIRIAMO LE CONCLUSIONI

 Abbiamo sentito in questo anno di lavoro alcuni ex-portieri di serie A e della Nazionale, ora quasi tutti allenatori dei portieri. Ci siamo confrontati su vari argomenti e vorremmo qui fare il sunto di alcuni concetti comuni che sono emersi un po’ in tutte le nostre interviste.

Cosa è venuto fuori?

CADUTA DEL MITO DEL RUOLO DEL PORTIERE

Il ruolo del portiere presso i ragazzi non ha più quell’appeal quasi mitico di una volta. Oggi la vocazione presso i giovani non è elevata quanto la voglia di fare il Messi, il Pato o il Robinho.

Ha inciso sicuramente il regolamento, i palloni con materiali differenti e la richiesta spettacolarità del gioco (dovuta alle tv?): oggi le partite da 0-0 sono molto meno di alcuni anni fa e il portiere viene esaltato molto meno dell’attaccante..

CRESCITA DEI GIOVANI PORTIERI

Negli ultimi anni probabilmente c’è stata poca attenzione nella programmazione nel ruolo, pensando di poter fare riferimento alla vecchia, storica scuola italiana e che comunque questa si alimentasse da sola. E’ stato inoltre sottolineato il poco interesse delle squadre professionistiche nella cura dei vivai, derivanti anche da leggi e normative sbagliate. Praticamente tutti concordano sul fatto che è fondamentale che (soprattutto) i preparatori delle giovanili siano assolutamente capaci, preparati, e con esperienza, ma a quanto pare i fatti sono altri...

PORTIERI STRANIERI

Cosa c’è dietro l’avvento di portieri da altre nazioni? Sostanzialmente costano meno e di solito sono più preparati sia dal punto di vista fisico che mentale (motivazione). A questo punto si cerca qualche portiere potenzialmente valido per il mondo, lo si porta in Italia e si cerca di migliorarlo dal punto di vista tecnico, a volte con ottimi risultati (vedi ad esempio Julio Cesar e Gillet, che sono cresciuti tantissimo da quando sono in Italia).   

DUALISMO NEL RUOLO

Oggi, con il livello di preparazione necessario per rimanere a certi livelli, non è più sufficiente avere un primo e un secondo portiere: bisogna averne due entrambi validi per non avere contraccolpi in caso di infortuni o una serie di giornate storte del titolare. Detto questo, l’eccessivo turn-over dei portieri non può essere che negativo per la tranquillità psicologica del portiere.

CARATTERISTICHE DEL PORTIERE

Il portiere per poter stare a certi livelli deve avere un mix di caratteristiche, in forma variabile per ognuno, di tecnica, prestanza fisica, personalità. E’ molto importante che sappia dare tranquillità e sicurezza ai propri compagni. L’esperienza conta ancora, ma meno di una volta: si trovano infatti portieri giovani e bravi, e portieri che hanno superato i 40 anni e sono ancora tra i migliori.

ALLENAMENTO DEI PORTIERI

Il lavoro è preparato insieme al preparatore atletico, con l’ausilio di lavoro a “secco” (in palestra) e con la trasformazione di questo lavoro sul campo di gioco. Sin dai primi allenamenti si cura anche la rapidità perché a quei livelli non si può sbagliare, sin dalle prime partite. Gli allenatori dei portieri devono prima acquisire la fiducia dei propri portieri per poter poi trasmettere le competenze a questi ultimi. In genere si cerca l’applicazione di quello che succede in partita nei vari esercizi. Molto importante anche il lavoro concettuale e mentale sulla concezione del portiere.  Il portiere non viene mai forzato a modificare le proprie caratteristiche o impostazioni tecniche, ma più che altro accompagnato in una certa direzione, nel momento in cui condivide tale impostazione. La motivazione nel raggiungimento dei risultati è ritenuta ancora molto importante.

SITUAZIONE ATTUALE DEI PORTIERI ITALIANI

Dopo alcuni anni di confusione, oggi la situazione pare migliorata. Dopo aver visto portieri di tutti i tipi e di tutte le nazioni, è stata fatta una selezione e un  certo numero di portieri hanno trovato continuità e crescita. I portieri nel giro della Nazionale sono ritenuti validi, pur con poca esperienza rispetto la tradizione passata. In ogni caso, essendo ancora piuttosto giovani, avranno modo di crescere in vista del dopo Buffon.  

Ti piace questo articolo? Condividilo!

 
Powered by Informind
Copyright © 2011. All Rights Reserved. XHTML e CSS validated.