News

Il METODO VOTIPORTIERISERIEA

11/03/2018

IL METODO

IL METODO DI VOTIPORTIERISERIEA In vendita il metodo del fondatore ed autore di questo sito, Stefano Cordoni, per gettare le basi di impostazione del tuffo del portiere di calcio Calzetti&a...
Continua...

La tecnica

17/06/2018

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA…

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA… Come voi che ci seguite sapete bene, la nostra visione è piuttosto diversa da quella che oggi viene definita...
Continua...

Varie

28/11/2018

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI?

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI? MA NON FATECI RIDERE… Avvertenze: la lettura di questo articolo prevede il tempo di almeno mezz’ora, se lo si legge superficialmente sen...
Continua...

Il commento

14/06/2018

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (ABBIAMO FALLITO)

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (O QUASI): ABBIAMO FALLITO! Ebbene sì, signori. Abbiamo fallito nel nostro intento. Otto anni fa c’era qualcosa che non ci tornava nell’impostaz...
Continua...

L'intervista

28/01/2014

FABRIZIO LORIERI

INTERVISTA  A FABRIZIO LORIERI, PREPARATORE DEI PORTIERI DEL SASSUOLO.  E’ con noi il preparatore dei portieri del Sassuolo, Fabrizio Forieri, che molti ricorderanno, tra le alt...
Continua...

Le vostre domande

21/01/2012

LE VOSTRE DOMANDE (18 risposte)

nr.18 risposte             Gli utenti che ci invieranno domande di interesse generale troveranno risposta in questa rubrica. 18) Ant...
Continua...

I TIRI DA LONTANO

La tecnicaPubblicato Lunedì 18/10/2010

I TIRI DA LONTANO

Chi fa, o ha fatto, il portiere si è sentito ripetere frasi del tipo "Non prendere gol sul tuo palo", "I palloni nell'area piccola sono tutti tuoi" , ed anche, inevitabilmente, la fatidica frase: "Non puoi prendere gol da quella distanza!" E il tutto magari dall'allenatore che allarga le braccia sconsolato, con conseguente enorme frustrazione del portiere che già ha i suoi sensi di colpa...

Ma, pensandoci bene, chi l'ha detto che su tiri da lontano non si dovrebbe prendere gol? 

In passato i palloni tagliavano l'aria in maniera diversa e i materiali con cui erano fatti li facevano diventare più pesanti quando pioveva e si sporcavano di fango. Per anni venne citato un tiro di Gigi Riva che - fu calcolato - viaggiava a 120 km all'ora, una velocità enorme per l'epoca. Oggi, con i nuovi palloni, si può tranquillamente affermare che un tiro sopra ai 100 km all'ora è la normalità, sia nei dilettanti che nei professionisti.

Ma quanto tempo ha un portiere per intervenire? Facciamo due calcoli.

Mettiamo un pallone calciato a 100 km all'ora da 27,7 metri: in queste condizioni il portiere ha esattamente un secondo per intercettare la palla. E se il pallone è calciato a 120 km? Immaginiamo un tiro da oltre 30 metri, 33,3 metri per la precisione. Ebbene, anche da questa distanza il portiere ha un solo secondo per evitare il gol. Da più di trenta metri!

Bè, direte voi, però un secondo è più che sufficiente...

Giusto! Allora approfondiamo ancora. Da "soli" 20 metri, un tiro che parta esattamente dalla bisettrice che divide in due la porta, per infilarsi a fil di palo avrà un'angolazione di soli 10 gradi. Se la distanza aumenta ovviamente l'angolazione diminuisce. Il portiere però non riesce a capire immediatamente dove è diretto il tiro: l'angolazione così esigua non lo consente. Egli potrà cominciare a muoversi per intervenire solo dopo che il pallone avrà percorso alcuni metri. I tempi di reazione quindi si riducono ancora dal precedente calcolo: meno di un secondo.

Poi però, se vogliamo essere realistici, dobbiamo considerare che chi calcia non è una macchina sparapalloni. Egli tirerà di collo interno o collo esterno. Ciò significa che il pallone partirà dritto per poi allargarsi progressivamente. Questa variabile ridurrà ulteriormente i tempi di reazione del povero portiere.

Fatte le precedenti considerazioni, per mantenere una certa coerenza, ne dobbiamo fare altre, più impalpabili: durante un'azione di gioco presumibilmente compagni o avversari copriranno parzialmente la visuale al portiere; e su tiracci da lontano, gli strati dell'aria a volte contribuiscono ad alzare o ad abbassare la traiettoria del tiro complicando ulteriormente la vita del portiere.

E infine c'è un'ultima variabile, sopratutto ai massimi livelli. Per capire qual'è andatevi a leggere l'intervista di questo mese a Marco Ballotta... 

Ti piace questo articolo? Condividilo!

 
Powered by Informind
Copyright © 2011. All Rights Reserved. XHTML e CSS validated.