News

Il METODO VOTIPORTIERISERIEA

11/03/2018

IL METODO

IL METODO DI VOTIPORTIERISERIEA In vendita il metodo del fondatore ed autore di questo sito, Stefano Cordoni, per gettare le basi di impostazione del tuffo del portiere di calcio Calzetti&a...
Continua...

La tecnica

17/06/2018

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA…

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA… Come voi che ci seguite sapete bene, la nostra visione è piuttosto diversa da quella che oggi viene definita...
Continua...

Varie

28/11/2018

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI?

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI? MA NON FATECI RIDERE… Avvertenze: la lettura di questo articolo prevede il tempo di almeno mezz’ora, se lo si legge superficialmente sen...
Continua...

Il commento

14/06/2018

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (ABBIAMO FALLITO)

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (O QUASI): ABBIAMO FALLITO! Ebbene sì, signori. Abbiamo fallito nel nostro intento. Otto anni fa c’era qualcosa che non ci tornava nell’impostaz...
Continua...

L'intervista

28/01/2014

FABRIZIO LORIERI

INTERVISTA  A FABRIZIO LORIERI, PREPARATORE DEI PORTIERI DEL SASSUOLO.  E’ con noi il preparatore dei portieri del Sassuolo, Fabrizio Forieri, che molti ricorderanno, tra le alt...
Continua...

Le vostre domande

21/01/2012

LE VOSTRE DOMANDE (18 risposte)

nr.18 risposte             Gli utenti che ci invieranno domande di interesse generale troveranno risposta in questa rubrica. 18) Ant...
Continua...

Il tuffo in volo: due impostazioni (seconda parte)

La tecnicaPubblicato Lunedì 26/10/2015

Nell’articolo precedente avevamo cominciato a confrontare alcune posture nei tuffi.

Ora ripartiamo dall’ultima immagine e analizziamola.

 

Si tratta evidentemente di un allenamento: il portiere sta facendo un tuffo alto in avanti su pallone lanciato più o meno dal preparatore dall’altezza del dischetto del rigore, ovvero esattamente frontale. Non ci sembra proprio, a giudicare dalla foto, che si tratti di un lancio laterale.

Per ora non commentiamo la valenza dell’esercizio ma concentriamoci sulla postura: il portiere nella fase di preparazione al tuffo ha posizionato la punta del piede in avanti, in direzione del tuffo, poi ha fatto questo volo in avanti.

 Osserviamo il bacino: rimane necessariamente molto basso e infatti il portiere è costretto ad inarcarsi per arrivare sul pallone che è più alto.  

Questo esercizio può essere visto come un esercizio per un’uscita alta? Un’uscita alta in avanti completamente a pesce su un cross ci pare perlomeno irrealistica. O perlomeno noi non ne abbiamo mai vedute.

Potrebbe essere un esercizio per l’attacco alla palla. Be', forse il concetto di attacco alla palla potrebbe entrarci qualcosa.

O forse potrebbe essere un esercizio derivante da due concetti, che sembrano completarsi a vicenda.

1)      La biomeccanica dice che la punta del piede deve essere direzionata dove ci si vuole tuffare.

2)      Quindi insegno al portiere a tuffarsi lanciando la palla in modo che la punta del piede sia rivolta verso di me. In questo modo il portiere riuscirà anche a fare l’esercizio attaccando la palla. Poi la palla gliela posso lanciare bassa a mezz’altezza, o alta, come in questo caso.

E infatti su Youtube si vedono tantissimi esercizi, soprattutto propedeutici per insegnare il tuffo in generale e in attacco palla in particolare, dove la palla viene lanciata frontale al tuffo del portiere, esattamente come in questo esercizio.

Parrebbe tutto bene, se si sposano in pieno i due concetti sopracitati.

Non sappiamo a voi, ma a noi la foto, anche a guardarla distrattamente, non convince. Il tuffo non è un bel tuffo, né ci dà l'impressione che il portiere abbia fatto l'intervento con naturalezza, pur essendo l’esercizio effettuato con la logica appena vista.

Come mai, ci chiediamo noi?

Se volete, dite la vostra. Noi proveremo ad approfondire ulteriormente nel prossimo articolo.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo!

 
Powered by Informind
Copyright © 2011. All Rights Reserved. XHTML e CSS validated.