News

Il METODO VOTIPORTIERISERIEA

11/03/2018

IL METODO

IL METODO DI VOTIPORTIERISERIEA In vendita il metodo del fondatore ed autore di questo sito, Stefano Cordoni, per gettare le basi di impostazione del tuffo del portiere di calcio Calzetti&a...
Continua...

La tecnica

17/06/2018

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA…

PORTIERI ALL’ATTACCO PALLA: VI RACCONTIAMO COME E’ ANDATA… Come voi che ci seguite sapete bene, la nostra visione è piuttosto diversa da quella che oggi viene definita...
Continua...

Varie

28/11/2018

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI?

ANCORA CON LA SCUOLA ITALIANA DEI PORTIERI? MA NON FATECI RIDERE… Avvertenze: la lettura di questo articolo prevede il tempo di almeno mezz’ora, se lo si legge superficialmente sen...
Continua...

Il commento

14/06/2018

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (ABBIAMO FALLITO)

VOTIPORTIERISERIEA CHIUDE (O QUASI): ABBIAMO FALLITO! Ebbene sì, signori. Abbiamo fallito nel nostro intento. Otto anni fa c’era qualcosa che non ci tornava nell’impostaz...
Continua...

L'intervista

28/01/2014

FABRIZIO LORIERI

INTERVISTA  A FABRIZIO LORIERI, PREPARATORE DEI PORTIERI DEL SASSUOLO.  E’ con noi il preparatore dei portieri del Sassuolo, Fabrizio Forieri, che molti ricorderanno, tra le alt...
Continua...

Le vostre domande

21/01/2012

LE VOSTRE DOMANDE (18 risposte)

nr.18 risposte             Gli utenti che ci invieranno domande di interesse generale troveranno risposta in questa rubrica. 18) Ant...
Continua...

TECNICA: PRECISAZIONI

La tecnicaPubblicato Lunedì 22/11/2010

Qualcuno ci ha scritto chiedendoci di chiarire meglio il senso di alcuni nostri commenti, in particolare sul tuffo, Considerato che ne parliamo spessissimo nei nostri commenti, provvediamo, anche se spiegare certi movimenti a parole non è molto agevole.

-ALLARGARE: la maggior parte degli interventi viene effettuata con questa tecnica. Su un tiro alla sinistra del portiere, egli dovrà appoggiare il proprio piede sinistro leggermente in avanti rispetto al corpo e in direzione del tuffo che dovrà effettuare. Il corpo è già sbilanciato dalla parte del tuffo. Più il portiere riesce ad “allargare”,  più spazio guadagnerà. Molti portieri “battono” senza “allargare”, cioè quasi a piedi uniti sul posto: il risultato è un tuffo dove il portiere appare completamente “lungo” . La spinta si “strozza” e la ricaduta non avviene con le gambe che seguono le braccia e il corpo, ma con il portiere che effettua una ricaduta  “orizzontale”.

-EFFETTUARE IL PASSO: se il portiere è in posizione, con il passo effettuato correttamente riesce a coprire tutta la porta ed anche molto di più. Il passo, su un tiro alla sinistra del portiere, si effettua in questo modo: dalla posizione di attesa il portiere si sposterà verso sinistra toccando terra prima con il piede destro poi con il sinistro, piede con cui “caricherà” il tuffo. Di fatto è un balzo laterale. Il portiere guadagna più spazio per il tuffo toccando terra solamente due volte.

Questa tecnica è molto importante sulle punizioni o sui tiri a giro, o ancora sui tiracci da lontano, in cui il portiere ha più tempo per spostarsi. Infatti rispetto al movimento del semplice “allargare”, egli tocca terra due volte invece che una.

L'errore più comune è quello di fare il primo passo con il piede sinistro. In questo modo se il portiere vuole avere la spinta giusta deve toccare terra altre due volte (sinistro, destro, sinistro: piede con cui stacca) perdendo tempo prezioso con il risultato di essere in ritardo sull’intervento. Molto spesso, non avendo il tempo di battere con il piede giusto, egli incrocia. Ovverosia su tiro a sinistra del portiere, si sposta toccando terra con il sinistro, poi incrocia battendo con il destro, e con quest'ultimo è costretto a battere per non essere in ritardo rispetto al tiro. E’ evidente che un tuffo a sinistra battendo con il destro non potrà consentire una spinta ottimale nè tantomeno una coordinazione valida per la presa. Ne convenite? Eppure andate a rileggervi i nostri commenti e rivedetevi gli highlights delle partite corrispondenti: ne troverete parecchi…

INCROCIARE (O CORRERE DIETRO ALLA PALLA): abbiamo detto che il portiere in posizione ottimale con il passo effettuato correttamente copre abbondantemente tutta la porta. Se invece l’azione lo porta a spostarsi ad esempio sul primo palo ed avviene un cross al centro per recuperare la posizione deve correre, cioè incrociare rapidamente. E’ evidente che anche in questo caso il tuffo andrà effettuato battendo con il piede corretto (tuffo a sinistra, batto con il piede sinistro).

Quasi tutti i portieri oggi incrociano anche quando sono in mezzo alla porta, nella posizione di attesa ottimale. Il risultato è quello di perdere frazioni di secondo preziose o trovarsi girati sul piede sbagliato risultando impossibilitati ad intervenire.

Quando un portiere prende un gol battendo con il piede sbagliato non è solo sfortuna, così come quando effettua una parata facendo il movimento sbagliato non sottovalutatelo dicendo ‘l’importante è che pari…’  

Ti piace questo articolo? Condividilo!

 
Powered by Informind
Copyright © 2011. All Rights Reserved. XHTML e CSS validated.